Cronaca di Successo Annunciato

Buongiorno a tutti, sono un socio della Lega Navale Italiana sezione di Arona e presidente dell’associazione Aisiwh Onlus, a cui l’evento è stato interamente dedicato.

Mi è stata offerta la possibilità di descrivere l’evento dal mio punto di vista e ho accettato di buon grado perché ho così l’occasione di ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per la riuscita di questa splendida manifestazione. Per dirla tutta, la mia cronaca sarà carente in molti punti perché mi sono sempre trovato nel posto giusto .. ma nel momento sbagliato! Ma cominciamo dall’inizio.

Ore 10: mattinata splendente. Posiziono agevolmente le vele che presentano l’associazione e posso vedere e parlare con i soci, “bassa manovalanza” così si sono definiti, intenti a gonfiare le boe e a verificare i motori. Niente a che fare con i soci addetti alla cucina che sarebbero arrivati più tardi. Chiacchere sul sole, sul vento, sui partecipanti e sulla giornata. Vento forza 0.

Ore 11: breve presentazione del Progetto Arona ai giovani “imbarcati” come equipaggio delle barche partecipanti e ovazione finale che mi ha fatto accapponare la pelle. Non me l’aspettavo che dei giovani si mostrassero così sensibili alle problematiche dei disabili di Arona partecipanti al progetto che vuole offrire ai ragazzi occasioni per affrontare la vita prendendo le decisioni in piena autonomia, anche se supportati da un’equipe preparata. Chiacchere con i rappresentanti del LeoClub Lago Maggiore. Dei cuochi neppure l’ombra. Comincio ad agitarmi!

Ore 12: Piazza del Popolo. All’orizzonte neppure l’ombra di una vela della flotta partecipante alla regata. Chiacchere al gazebo LeoClub. Decido di salire in Rocca per avere ulteriori indicazioni sulla serata nella speranza di avere una migliore visione di insieme.

Ore 13: Corte della Rocca. Ottengo tutte le informazioni della serata che mi mancavano e mi pregusto la partenza. Un bel venticello spira tra le fronde degli alberi e increspa la superficie del laghetto. Pochissime le vele. Le barche stanno ancora imbarcando gli equipaggi al nostro molo. Mio figlio ha fame e comincia ad essere impaziente ed ingestibile. Mangia solo cibo frullato per cui decido che è meglio portarlo a casa e rinunciare a seguire la parata dell’arrivo al punto di partenza.

Ore 17: Corte della Rocca. Ho perso la partenza e l’arrivo e trovo già i regatanti all’opera per sistemare i tavoli nell’area predisposta, circa metà della zona bar. Una bella visione di insieme con tovaglie svolazzanti a quadretti bianchi e rossi, zona Dj con amplificatori, mixer e casse, tavoli del buffet. Vento forza 4. Io me ne intendo poco di vento, preferisco forza 0 dal momento che io vado a forza di braccia, ma non è stato possibile installare il maxischermo per la proiezione delle fotografie scattate dal fotografo sia a terra che sul gommone durante la regata. Si opta per uno schermo di dimensioni più modeste in zona riparata. Complimenti al fotografo per le ottime foto che apprezzeremo nel corso della serata. Di questa parte dell’evento non mi perderò nulla e comincio a vedere affluire coloro che sanno dell’evento.

Ore 19: Corte della Rocca. Ultimi preparativi ai tavoli del buffet. Si vedono in bella mostra le enormi teglie preparate dall’equipe dei cuochi contenenti insalate di pomidoro, fagioli con cipolla rossa, penne fredde con verdure e formaggi, porchetta di un metro almeno di lunghezza, bevande e una bella damigiana di vino rosso. Forse mi sono dimenticato qualcosa ma posso garantire che era tutto ottimo, completamente di mio gusto. Il Dj sistema gli ultimi cavi e parte la musica. Complimenti al Dj che per 3 ore è stato veramente soft e si è potuta gustare la cucina e la compagnia con una musica avvolgente e non traumatizzante.

Ore 20: Corte della Rocca. Le persone arrivano, prendono posto, i tavoli da 8 diventano da 12/14, i tavoli non bastano più e si occupano anche i tavoli della zona lasciata libera. Inizia il buffet, continuano le chiacchere tra conoscenti, tra i tavoli si lanciano battute scherzose sui risultati della regata, si guardano con attenzione le foto che ritraggono i regatanti (ora seduti ai tavoli) in posizioni incredibili in barca, si riconosce la propria barca. Insomma si ride e si scherza in un ambiente molto gradevole e rilassato. Ovviamente nessuno si accorge dello sforzo organizzativo necessario perché il buffet scorra veloce, perché non ci siano intoppi nel servizio ed i piccoli problemi vengano risolti all’istante. Non ci siamo fatti mancare neppure la visita del Sindaco con famiglia a cui non abbiamo potuto offrire un tavolo. Si sperava che venisse ma non essendo sicura la cosa non era stato riservato nulla. Sicuramente avrà trovato posto da qualche parte perché ha poi partecipato alla premiazione finale. A questo punto mi è stato chiesto di spendere due parole per il progetto Arona. Ne ho approfittato per ringraziare tutti coloro che avevano collaborato alla perfetta riuscita della manifestazione e poi ho parlato del progetto a cui il ricavato è destinato. Ma quando parlo del progetto mi infervoro e le parole sono diventate più di due. Nessuno si è lamentato e alla fine …. nuova ovazione! Tutti in piedi! Mi sono commosso, devo ammetterlo, anche alla mia venerabile età. Si è poi creato lo spazio per i ballerini ed il Dj ha mostrato le sue doti. Sono cominciate le danze. Cose da non credere. Gli armatori si sono lanciati in balli sfrenati mostrando abilità insospettate. L’atmosfera si è riscaldata, complice il vento che si era ridotto ad una piacevole brezza, tantissimi si sono lanciati, la compagnia sempre piacevole. Purtroppo ad una certa ora ho salutato tutti e sono tornato a casa con un animo molto sereno.

Grazie ancora a tutti coloro che hanno lavorato perché l’evento si realizzasse, a tutti coloro che hanno partecipato, a tutti coloro che apprezzano e apprezzeranno il progetto Arona dedicato alla disabilità. E’ molto bello quando le famiglie di ragazzi disabili vedono attorno a sé  sforzi ed attenzioni a loro dedicati. E’ allora che ci si sente veramente parte di una Comunità. Grazie Lega Navale Italiana sezione di AronaGrazie LeoClub Lago Maggiore.

Alfredo

Posted in Manifestazioni, Regate and tagged , .